Fugit irreparebile tempus               Carpe diem                  Horas tibi serenas                      Lucem demonstrat umbra                              Lux me regit                              Horas non numero nisi serenas                           Moneo dum moveo                           Nihil cum umbra sine umbra nihil                             Solis et artis opus                            Umbra docet                        Vulnerant omnes  ultima necat

home page

Il Sole per orologio

Facciamo conoscenza

Alcune mie realizzazioni -1°

Alcune mie realizzazioni -2°

Gli orologi solari -
Il mio intervento 

Un pò di storia della misura del tempo 

Amici e pagine di gnomonica:
i link

           Facciamo conoscenza     per  trovarmi...

        a passione per la gnomonica (scienza che studia la tecnica e l'arte degli orologi solari) è sorta nella prima gioventù, in campagna, dove sono nato e vissuto fino all'età di circa 28 anni.

Le mie prime attività erano solo semplici osservazioni su corti rurali dove quel "pezzo di ferro” inserito nel muro  della facciata della corti rurali  davanti all' aia (o “zelese" nella nostra parlata locale) in mezzo a tracce di linee più o meno disfatte ha sempre attratto la mia attenzione, soprattutto nelle lunghe mattinate d'estate.        


 
Incontro con la compianta Margherita Hack
 aprile 2003

Intervista a TeleArena circa le meridiane di Sona (VR) da me realizzate nel novembre 2012       fai clik sull'icona

parte decorativa ed artistica Poi sono arrivati gli anni degli studi e degli impegni più immediati e più tardi, durante la mia attività di insegnante, grazie anche allo stimolo offerto dai ragazzi e all’incontro con persone già operanti in questo campo, si è rafforzata questa voglia di osservare il cielo e di approfondire, ora su basi più scientifiche e razionali i cicli degli astri ed in particolare del Sole e della Luna. 
Il destino, ironia della sorte, ha fatto in modo che incontrassi una orologiaia ... che, "figlia d'arte, si occupa del recupero e restauro  di orologi antichi.

 Ora, oltre a realizzare e recuperare nel tempo libero meridiane in collaborazione con qualificati  operatori del settore artistico,  cerco di far conoscere a tutti questa affascinante materia attraverso mostre dei miei interventi con note didattiche, laboratori per i ragazzi delle scuole, lezioni divulgative presso associazioni culturali e circoli didattici ed altre iniziative.  

Ed ora un pò di "compatibili autoreferenze"  farciti con la giusta autoironia del caso. 
       Ho come riferimento per la mia attività con confronti ed alcune collaborazioni con il gruppo
GnomonicaItaliana - Coordinamento Gnomonico Italiano (CGI)  che con le sue iniziative e la sua mail-list, la prima in Italia in questo campo, si occupa della divulgazione della gnomonica attraverso il libero scambio di opinioni, esperienze e conoscenze di tutti gli appassionati della materia, sia professionisti che semplici cultori
.
Figlia naturale del CGI - Coordinamento Gnomonico Italiano è la rivista da poco on line "orologi solari" che va a sostituire la precedente "Gnomonicaitaliana - Storia, Arte, Cultura e Tecniche degli Orologi Solari", una preziosa raccolta di articoli, interventi, recensioni, eventi e curiosità curata dai più attenti e qualificati gnomonisti italiani di notevole interesse ed approfondimento sotto il profilo tecnico e storico ed artistico.

divulgazione - lezioni - ecc.      Collaboro come segnalatore di quadranti per il Basso Veronese al fine di aggiornare il   Censimento Nazionale dei Quadranti Solari  indetto dal Gruppo Milanese Quadranti Solari. Questa iniziativa si è concretizzata nella stesura del volume "Meridiane dei comuni d'Italia", edito da UAI (Unione Astrofili italiani) e da ANCI (Associazione nazionale dei Comuni italiani) che rappresenta il  Catalogo guida delle meridiane presenti sul suolo nazionale censite fino all'anno 2000. 
           In queste  attività, nelle quali nessuno certo può considerarsi  "il maestro " o "il migliore" in senso assoluto visto lo sconfinato campo di approfondimento e le multiformi implicazioni,  le soddisfazioni certo non mancano. 
            Quando si affronta una meridiana si diventa in qualche modo un pò "geometri", "astronomi", "matematici",  ma anche  "muratori", "decoratori", "storici" ed "informatici" alle prese con il meandri del Pc di casa...   La poliedricità e la natura stessa degli interventi danno impulso alla riflessione, alla fantasia ed alla creatività, aspetti che sulla  parete  del vecchio palazzo o della nuova abitazione, indistintamente, trovano il loro scenario più confacente.  

 
Il tutto sotto  l'occhio benevolo ed un pò burlone,
ma sempre vigile e severo ...  del nostro vecchio e caro Sole. 
 

 

 

 fai clik sui titoli seguenti per   SAPERNE DI  PIU' 

 esperienze didattiche
 pubblicazioni ed altro  
 lezioni e mostre
  articoli di giornale