Fugit irreparebile tempus               Carpe diem                  Horas tibi serenas                      Lucem demonstrat umbra                              Lux me regit                              Horas non numero nisi serenas                           Moneo dum moveo                           Nihil cum umbra sine umbra nihil                             Solis et artis opus                            Umbra docet                        Vulnerant omnes  ultima necat

home page

Il Sole per orologio

Facciamo conoscenza

Alcune mie realizzazioni -1°

Alcune mie realizzazioni -2°

Gli orologi solari -
Il mio intervento 

Un pò di storia della misura del tempo 

Amici e pagine di gnomonica:
i link

 

    Un pò di storia della
               misura del tempo   

   per  trovarmi... contatti - informazioni - ecc.

   

            ' idea del tempo come realtà che scorre lenta ma inesorabile è nata con l'uomo ed è stata personificata nel movimento apparente nella volta celeste del Sole, della Luna e delle stelle.   Le antiche culture, dall' Asia alle Americhe,  adoravano questi astri come dei,  ma non il popolo ebraico che, tra i primi nella storia, ha ipotizzato il tempo  come entità nelle mani di
 un unico Dio. 

Abbiamo testimonianze molto antiche sulla  misurazione del tempo, come il monumento preistorico di Stonehenge ed il tempio del 1250 a. C. di Abu Simbel in Egitto, opere che indicavano la levata ed il tramonto del Sole e della Luna in date particolari. Molti reperti archeologici del vicino Oriente indicano un orientamento di edifici dedicati al culto lungo la linea meridiana, stabilita o con l'osservazione delle stelle o con l'ombra di un bastone conficcato perpendicolarmente nel terreno (lo gnomone). 

Di certo la suddivisione del giorno in 24 parti, 12 di luce e 12 di buio risale agli Assiri ed ai Babilonesi, intorno al VIII° secolo a.C. come pure la divisione sessagesimale delle ore.
Obelischi e marchet dell' antico Egitto, emicicli,  scafi,  plinti,  coni,  sfere  della civiltà greco-romana, fino alle meridiane ottiche su parete o in camera oscura del secondo millennio,  non sono che alcuni  dei molti segnatempo inventati dall'uomo. 
 
Risulta  utile esporre una panoramica, non certo esaustiva, visti anche i continui studi, dibattiti
e ricerche in corso,  sui principali sistemi orari utilizzati nella storia.

 

  per una  BREVE SINTESI prosegui con un clik sui titoli seguenti:

  sistema ad ore ineguali o "temporarie"
  sistema ad ore uguali  "babilonico"
  sistema ad ore uguali  "italico"
  sistema ad ore uguali  "ultramontano"